Escursione n. 12: Palla Bianca/Weisskugel

Gruppo Escursionistico Sezionale “R. Marini” – Escursione n. 12
Sabato 21 e domenica 22 Luglio
Intersezionale con la Sezione CAI di Sesto Fiorentino

Palla Bianca / Weisskugel

Alpi Venoste

Imponente gigante di ghiaccio delle Alpi Venoste per gli italiani e delle Alpi dell’Ötztal per gli austriaci, con i suoi 3739 m è la quarta montagna più alta del Trentino – Alto Adige e la terza cima più alta d’Austria. Assieme agli amici del CAI di Sesto Fiorentino partiremo da Maso Corto/Kurzras (2014 m) e pernotteremo al Rif. Bellavista/Schöne Aussicht-Hütte (2842 m). La domenica ci avvicineremo alla cima lungo il frastagliato crinale che fa da confine italo-austriaco e attraverseremo una parte del ghiacciaio dell’Hintereis per arrivare alla Bocchetta della Vedretta (3469 m) da cui percorreremo la via normale lungo la cresta S con tratto iniziale sempre su ghiaccio e un ultimo tratto di 50-60 metri su roccia con passaggi di I grado.

Sabato 21: Il Rifugio Bellavista/Schöne Aussicht-Hütte

Nella mattina di sabato arriviamo, attraverso la Val Senales al paese di Maso Corto/Kurzras (2011 m) e con il sentiero 3 saliamo al Rifugio Bellavista/Schöne Aussicht-Hütte (2842 m). Il percorso in salita può essere evitato con la Funivia dei Ghiacciai che porta alla Cima delle Cornacchie/Grawand (3212 m) e da qui al Rifugio Bellavista aggirando la Croda Grigia/Graue Wand (3202 m).
Sistemazione, cena e pernottamento al Rifugio Bellavista.

Difficoltà: EE – dislivello complessivo in salita: 850 m (evitabili salendo con la funivia al Grawand) – tempi di percorrenza: ore 3.30.

Domenica 22: Salita alla Palla Bianca/Weisskugel

Dal rifugio scendiamo di 100 m per riprendere il sentiero che sale a destra (segnavia 5A) e, attraversando una terrazza morenica, arriviamo alla base delle rocce della Cresta del Diavolo, che viene raggiunta dopo un erto pendio su un rialzo roccioso a quota 3170 m. Si prosegue lungo la cresta che fa da confine tra Italia e Austria e, scavalcando su misto alcuni risalti secondari, giungiamo alla Bocchetta delle Frane, modesta forcella all’estremità occidentale della Cresta del Diavolo. Si scende quindi di pochi metri sul ghiacciaio dell’Hintereis, in territorio austriaco e compiendo un ampio giro in direzione della Bocchetta della Vedretta, si percorre il ripido pendio che porta al passo. Giunti al Giogo della Vedretta/Hintereisjoch (3471 m) si piega a destra dove ci attende un erto pendio ghiacciato e quindi la sovrastante cresta sud arrivando all’anticima nevosa della Palla Bianca. Da questa, parte l’ultimo tratto roccioso di 50-60 metri per la vetta della Palla Bianca/Weisskugel (3738 m).
Discesa per lo stesso itinerario.

Difficoltà: EEAI/PD – dislivello complessivo in salita: 1100 m – tempi di percorrenza alla vetta: ore 4.30. Totale: ore 11-12.

Obbligatori: casco, imbracatura, cordini e moschettoni, ramponi, piccozza, pila frontale, sacco lenzuolo.

Partenza da Prato, piazzale Nenni, alle ore 6.00 del sabato. I pranzi sono da considerarsi al sacco. Verrà effettuata una breve sosta in autostrada per la cena della domenica.

Per info:

Locandine: