Giunzione Arba-Gigi: Puntata #3

9 Marzo 2019

Partecipanti:

In Arbadrix: Laurent Dordoni, Massimo “Nebbia” Neviani, Fabio “Sorriso” Luisini, Mariangela Parmeggiani, Roberto Sola, Francesco “Zanga” Zanghieri, Hendrix Artioli, Wainer “Viper” Vandelli, Federica Paoli, Sonia Santolin

In Gigi: Alessio Augugliaro, Veronica, Matteo Ruocco

Relatori: Fabio, Sonia, Wainer

Puntuali e belli come il sole eccoci alle 10:00 di sabato mattina presenti alla galleria della Carcaraia!

Stavolta non c’è neve o ghiaccio ma pioggerellina… mancava solo lei all’appello, ormai questi tentativi di giunzione li abbiamo fatti in tutte le salse!! Inoltre abbiamo a disposizione una strada praticabile e il fuoristrada in versione extra-small del Neviano…extra-small perché in 10 lì sopra con tutti i materiali risulta molto intimo!!

Speleo - p.Ovo2_.jpgPozzo Ovo

Salutiamo i Gigi che hanno scambiato il loro Fabio con il nostro Matteo, loro andranno a fare una risalita…. Noi in Arbadrix abbiamo un paio di obiettivi che riguardano il ri-rilievo del ramo Murador, almeno dall’attacco fino Sala della Bottiglietta e l’esplorazione della forra sotto la sala stessa.

Sono le 12:00 e si comincia la solita leggiadra discesa fino all’attacco del ramo! La termica fuori è identica a quella interna, quindi niente aria, dentro troviamo molta acqua lungo la progressione ma siamo inarrestabili, abbiamo appuntamento con una giunzione e due gocce d’acqua non ci fermeranno di certo! Wainer e Sonia scendono dalla forretta nel ramo del canyon, Hendrix e Fede ci seguono a ruota con il ri-rilievo, Zanga e Laurent ci seguono a ruota per sistemazione armi, Fabio e Nebbia andranno a rivedere la sala delle due corde, Mariangela e Roberto faranno uno splendido lavoro di disostruzione in questi rami stretti e angusti.

RAMO DEL CANYON:

Scendiamo in libera la prima parte, ci infiliamo in un meandro ed eccoci in un ambiente grande che da una parte comunica con il Cunicolo del Nerofumo dall’altra ci aspetta con la Risalita del Piacere!

Risaliamo, disgaggiamo il mondo e armiamo il pozzo parallelo alla risalita che speriamo vada dove vorremmo noi!

Alla base di questo pozzo notiamo subito due cunicoli uno fossile ed uno attivo, il fossile ritorna su se stesso, l’attivo scende un po’, ci dà speranza ma la voce di Laurent dall’altra parte della parete ce la toglie!

Proviamo a proseguire, stringe, disostruiamo a martellate e sul più bello riappare la luce di Laurent! Purtroppo da qui si torna alla base della risalita!

I rilevatori finiscono il loro lavoro. Ci raggiungono insieme a Zanga, che con uno strumento di precisione rinominato “Il Martello di Thor”, ha armato “alla vecchia maniera” la discesa sotto alla Sala della Bottiglietta. Controllano anche loro e con la coda tra le gambe risaliamo.

Al Wainer viene in mente di dare un occhio in cima alla risalita, c’è una finestrella che forse continua ma il posto è osceno, c’è molta roba marcia e instabile e non abbiamo abbastanza materiali con noi, lasciamo armato per tornare a finir di vedere dove va. Qui proviamo a riaccendere la radio e sentiamo quelli del Gigi ma la comunicazione è disturbata e pare che loro non sentano noi!

Resta il fatto che pur sentendoci male per radio sentiamo però le loro martellate come se fossero sopra di noi!

Speleo - Arbadrix-17.jpgArbadrix

RI-RILIEVO:

Si comincia dal bollo nerofumo che c’è sopra alla prima corda che si fa risalendo per entrare in Murador, da lì si prosegue con il rilievo fino alla Sala della Bottiglietta, poi giù per la forra fino al pozzo terminale.

Sarà interessante dopo rivedere i dati in c-survey perché si scopre finalmente la possibile anomalia tra nuovi e vecchi rilievi. La poligonale originale del Ramo del Fangaia sembra essere collegata ad un caposaldo innaturale. Spostandola al caposaldo successivo, vecchi e nuovi rilievi concordano molto di più.

SALA DELLE DUE CORDE:

Sorriso scrive:

Verso le 17:00 nella Sala dei Massi sentiamo distintamente rumori venire dal piano di sopra ma la radio del Gigi è morta e i tentativi di farsi sentire non ottengono risultato anche se a cena Alessio & co. ci confermano che erano loro; c’è anche da dire che all’inizio del Ramo della Fangaia, Nebbia becca il collegamento radio con i risalitori del Gigi ma non riusciamo ad andare oltre.

Forse il punto di giunzione tra le due amiche non è nel Murador? O forse è/era necessario posizionarsi in modo sincronizzato nei punti tattici delle due cavità?

All’oblò che si presenta alla fine del Cunicolo del Nerofumo, Zanga e Laurent vedono la mia luce, ci parliamo distintamente ma sarebbe necessario allargare per poter passare e probabilmente, almeno in questa zona, l’eventuale giunzione con Gigi potrebbe essere un buchetto così.

Nel GIGI:

Nel Gigi entreranno Alessio con Veronica e Matteo con lo scopo di risalire il pozzo della sala biliardo.

Matteo confermerà che alle 17:00 erano nella sala della Brace a tirar giù massi e Zanga confermerà che alla stessa ora li sentiva anche lui ed era nella Sala dei Massi.

Nel punto in Gigi in cui stavano scaricando massi si ipotizza che siano a quota 1200 e che c’è una via fossile da scendere.

DISOSTRUZIONE:

E’ stato molto piacevole il rientro dopo la disostruzione! Hanno curato la cosa nei minimi particolari o almeno tutto quello che erano punte, manine, restringimenti di carreggiata si sono ammorbiditi al passaggio di Mariangela e Roberto!

VERSO L’USCITA:

Come da antiche tradizioni, Wainer e Nebbia chiudono la fila. E’ l’occasione di sistemare casa prima di partire e soprattutto cercare di capire meglio il giro dell’aria sul ramo principale dell’Arbadrix. Anche oggi, nonostante la ridotta circolazione d’aria, si conferma l’inversione. A cavallo del pozzo Mariella (festoni), fra il pozzo Giovanna e il pozzo Sonia, l’aria che ci accompagna in salita e l’aria discendente dell’ingresso si uniscono verso vuoti ignoti.

Aria Aria delle mie brame .. dov’è il Passaggio per il Reame?

SOTTO LE STELLE

E’ sera, forse le 22:00, siamo tutti fuori con la speranza che i primi che sono usciti siano già ad Agliano ad aspettarci con tavola imbandita e casa riscaldata… e se avevate dei dubbi toglieteveli perché il gioco di squadra non si smentisce mai e infatti il tutto si conclude con un’ottima cena a base di prodotti tipici tosco-emiliano-romagnolo-francesi

Fabio, Sonia, Wainer.

Speleo - ramo-Bellimolli.jpgRamo Bellimolli

…………………………..

Sorriso (Fabio): Sabato 9 marzo 2019

Un po’ titubante mi accingo a buttare giù 2 righe senza voler esaurire l’argomento, si tratta solo di un punto di vista…

Questo sabato alla galleria siamo in 12, il tempo è nuvoloso ma ha smesso di piovere, i cavatori ci hanno fatto un regalone liberandoci la strada e così riusciamo a salire senza problemi con due mezzi, la mia Duster e la jeep/furgone/autobus di Nebbia sovraccaricata di persone e di materiali.

In Gigi entrerà Alessio con Veronica, new entry (!) e Matteo con lo scopo di risalire il pozzo dalla sala biliardi. In Arbadrix abbiamo Mariangela e Roberto per ingentilire i passaggi, Hendrix e Federica a prendere le misure, Wainer, Sonia, Zanga e Laurent verso un punto interrogativo interessante e per finire Sorriso (Fabio) e Nebbia deputati a verificare ogni pertugio praticabile presente sul lato destro del Ramo Murador.

Purtroppo è proprio una “doccia gelata” perché allo spiegamento di forze in Arbadrix non corrisponde la gentile accondiscendenza della Signora Grotta evidentemente indisposta a concedersi. Mentre sull’altro lato il Sig. Gigi si concede invece in modo incredibile e passionale suscitando in Matteo e Veronica entusiasmi a non finire come è documentato dai video di Alessio.

Per la cronaca verso le 17 nella sala dei massoni sentiamo distintamente rumori venire dal piano di sopra…o sotto, boh…; ma la radio del Gigi è morta e i tentativi di farsi sentire non ottengono risultato anche se a cena Alessio & Co. ci confermeranno che a far casino erano loro. Forse il punto di giunzione tra le due amiche non è nel Murador? Forse è/era necessario posizionarsi in modo più sincronizzato nei punti tattici delle due cavità…boh!

A questo punto il Murador verrà murato definitivamente o gli sarà concessa un’altra possibilità?

Allo stato attuale delle cose sembra più allettante dirigere le comuni forze nel Gigi che non manca mai di sorprese sperando che oltre a nuove bellissime esplorazioni ci conduca finalmente all’agognata giunzione.

Alla prossima puntata!!

Vai alla puntata precedente…