lettera del presidente 2016

Per la Bertini annata particolarmente ricca di anniversari e di eventi culturali, il 2016.
In questo anno ricorrevano:

  • i 180 anni dalla nascita e i 130 dalla morte del nostro fondatore Emilio Bertini
  • gli 80 anni dalla inaugurazione del rifugio di Pian della Rasa e i 70 anni dalla morte del cavalier Luigi Pacini
  • i 70 anni dalla fondazione dello Sci CAI (fu nel 1946 che, da un'idea di alcuni studenti dell'istituto Buzzi organizzati dai proff. Botto e Galileo Buzzi, venne organizzata l'attività sciatoria nella nostra sezione).

Ma, come dicevo, oltre che di ricorrenze, per le quali abbiamo organizzato manifestazioni dedicate, è stata anche un'annata ricca di eventi culturali. Nei dodici mesi trascorsi da ottobre 2015, quando uscì il precedente Notiziario con il calendario per le nostre attività 2016 - uscì, lo ricordo, in concomitanza con l'edizione a stampa dì “In Montagna”, volume che oltre all'inedito del Bertini raccoglieva anche i suoi scritti sparsi e la sua raccolta di canti popolari della montagna -, a questo ottobre 2016, e al nuovo Notiziario con le attività per il 2017, abbiamo dato vita, come sezione CAI, ad una quantità di eventi, conferenze ed incontri, davvero notevole.
Eccone alcuni in ordine cronologico, altri mancheranno, e me ne scuso:

  •  17 gennaio: abbiamo partecipato, come ospiti e consulenti, allo spettacolo Pavla sul precipizio al teatro Fabbricone;
  • 24 gennaio: escursione in Calvana (Monte Castiglioni) Sulle tracce del Bertini con il nostro gruppo podistico Le Aquile Mattiniere, con interventi e letture tratte da pubblicazioni del nostro fondatore;
  • dal 23 al 26 aprile, prima volta in Toscana, il CAI regionale ha ospitato il corso di aggiornamento per insegnanti delle scuole medie di ogni grado.
    Il presidente del CAI Prato era direttore tecnico del corso;
  • 5 maggio: in collaborazione con Gruppo Fotografico Zoom conferenza dell'antropologo Davide Bellatalla Sull'Altopiano dell'Io sottile (l'esplorazione del Tibet di Ghersi) alla sala Banti di Montemurlo;
  • 15 maggio: Calvana in Musica in collaborazione con Pratolirica, Scuola di Musica Verdi, Amici dei Musei e gestori di Casa Bastone. Se anche il meteo non ci ha aiutato, la giornata è risultata ugualmente ricca e piacevole;
  • il 14 e 15 maggio abbiamo ospitato per la prima volta in Toscana al nostro rifugio di Pian della Rasa il corso per Operatori Naturalistici e Culturali Nazionali del CAI; il corso è proseguito nel Parco nazionale delle foreste casentinesi dal 22 al 26 giugno e si è concluso a Prato il 22 e 23 ottobre con la presentazione delle tesi elaborate dai partecipanti). Direttore del corso il presidente del CAI Prato.
  • 3 luglio: festa al Rifugio Luigi Pacini: Dopo che Rodolfo Malquori ci ha presentato il suo libro “Vi racconto Luogomano e la sua gente”, Don Nedo Mannucci, Vicario generale della Diocesi di Prato, ha officiato la tradizionale messa in suffragio del cavalier Pacini. La celebrazione è stata accompagnata dalle musiche eseguite dalla Filarmonica G. Verdi di Luicciana diretta dal capobanda Mauro Ballotti. La ultracentenaria Filarmonica (fu fondata nel 1890), preparata e diretta dal maestro Carlo Cini, ci ha rallegrati con un divertente ed applaudito concerto.
  • 12 luglio: in sede CAI, alla presenza degli autori, è stato presentato il libro Serpenti della Toscana di Cencetti e Lunghi;
  • 29 luglio: serata di Musica popolare della montagna nella migliore tradizione, ricordando la raccolta di stornelli e rispetti fatta dal Bertini e edita a cura della sezione lo scorso anno, al rifugio Pacini. Ospite d'onore e interprete della serata la cantante Giuditta Scorcelletti;
  • Dal 6 al 15 ottobre: congresso mondiale Living stones c/o Università di Padova e Venezia sotto l'egida del CAI nazionale. Il CAI di Prato ha
    partecipato con un suo lavoro sui muri a secco della Calvana – c/o Centauro, Fastelli, Gei - e con un articolo, pubblicato nel libro dell'evento, di
    Fiorenzo Gei;
  • 15 e 16 ottobre corso per Operatori Naturalistici e Culturali regionali al CAI Prato e sui nostri monti. Il corso, diretto dal presidente del CAI di Prato, continua il 12 e 13 novembre c/o CAI Pescia;
  • 18 ottobre: in sede, conferenza di Fiorenzo Gei su Living stones;
  • 22 ottobre: nel salone consiliare della provincia di Prato si presenta il libro Calvana e Monte
    Morello. Due rilievi a confronto Il volume, edito dall'Accademia Italiana di Scienze Forestali, ha per autori Gei, Fastelli, Maetzke, Gestri e Peruzzi:
    tutti soci della nostra sezione.
  • 25 ottobre: conferenza in sede CAI su gli Etruschi a Prato di Giuseppe Centauro e David Fastelli.
    Credo ci sia di che essere contenti ed anche, perché no, un po' orgogliosi di quanto siamo riusciti a fare.
© 2016 CAI E. Bertini Prato CF 92003870489 P.IVA 00338670979 - Designed By JoomShaper

Please publish modules in offcanvas position.