Club Alpino Italiano
Sezione E. Bertini – Prato
Gruppo Escursionistico “Roberto Marini”

Regolamento

Art. 1 – Costituzione

È costituito in seno alla Sezione “E. Bertini” del Cai di Prato il Gruppo Escursionistico “Roberto Marini”, in conformità all’art. 28 dello Statuto della Sezione, approvato in data 26/06/2012, al “Regolamento per le attività dei gruppi e delle sottosezioni del CAI di Prato sezione Emilio Bertini”, approvato in data 26/02/2013, ed alle finalità generali del Cai espresse nel regolamento nazionale.

Art. 2 – Attività e scopi

Il gruppo ha le seguenti finalità:

  • Promuovere la pratica dell’escursionismo ai vari livelli e delle altre discipline a questa connesse. Favorire il miglioramento delle capacità escursionistiche dei soci della Sezione e la reciproca integrazione e collaborazione tra praticanti le diverse discipline e i diversi livelli escursionistici.

  • Organizzare, assumendo i compiti e le attività della Commissione Gite della Sezione e quindi sostituendosi ad essa, gite collettive periodiche, dedicate ai membri del Gruppo, ai Soci della Sezione ed eventualmente a non soci interessati alle attività del gruppo (conformemente alle norme nazionali in merito alla copertura assicurativa), curandone ideazione, logistica, gestione e comunicazione.

  • Predisporre la programmazione delle gite collettive, curandone la pubblicizzazione.

  • Organizzare proiezioni, conferenze ed incontri nell’ambito del mondo dell’escursionismo.

  • Promuovere la diffusione di informazioni e pubblicazioni utili alla pratica dell’escursionismo e delle discipline affini.

  • Collaborare con la Sezione, con i vari gruppi della Sezione ed altri enti ed associazioni nella organizzazione e conduzione di iniziative attinenti alle attività del Gruppo.

Art. 3 – Iscrizione ed appartenenza al Gruppo

Possono far parte del Gruppo i soci Cai, che pratichino ai vari livelli l’escursionismo e le discipline affini ed appartengano alla Sezione “E.Bertini” o eventualmente anche ad altre sezioni del Cai, per i quali il Consiglio direttivo del Gruppo valuti l’interesse alla loro partecipazione all’attività del Gruppo, con esclusione dell’elettorato attivo e passivo.
L’iscrizione avviene tramite domanda scritta, subordinata ad accettazione da parte del direttivo del Gruppo. Tutti i membri del Gruppo hanno gli stessi diritti e pari dignità, senza distinzioni determinate da capacità tecniche, cariche ricoperte nel Cai, titoli o qualifiche.

Art. 4 – Assemblea

L’assemblea del Gruppo viene tenuta, su convocazione del presidente del Gruppo, almeno una volta all’anno, o su richiesta della maggioranza dei membri del direttivo, o su richiesta di almeno un terzo dei membri del Gruppo. La convocazione viene effettuata in forma scritta, con un anticipo di almeno 15 giorni. Hanno diritto di elettorato attivo e passivo i membri iscritti alla Sezione E. Bertini. Non sono ammesse deleghe; le norme elettorali vengono definite dall’assemblea, contestualmente all’indizione delle votazioni.

L’assemblea delibera sui seguenti argomenti:

  • elezione del presidente del Gruppo e dei consiglieri, da tenersi con scrutinio segreto (con cadenza triennale);
  • approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, da comunicare al Consiglio Direttivo della sezione;
  • il programma di attività è sottoposto al voto dell’assemblea quando un quarto dei membri del gruppo, risultanti al 31/12 precedente, ne facciano richiesta scritta e motivata entro 15 giorni dalla data di affissione nella bacheca del Gruppo;
  • modifiche al presente regolamento (vedi art. 8).

Art. 5 – Direttivo

Il direttivo è composto da un presidente e da 6 consiglieri, dura in carica tre anni, dirige le attività del gruppo, redige il bilancio consuntivo e preventivo annuale, delibera l’ammissione di nuovi membri e gli eventuali provvedimenti di radiazione. Il direttivo si riunisce almeno una volta ogni 2 mesi e può delegare altri membri del Gruppo ad espletare compiti operativi specifici, in particolare può aprire a tutti i soci del gruppo che siano interessati la partecipazione agli incontri per la predisposizione della programmazione annuale delle gite collettive, che, ai sensi dell’art. 2 del Regolamento sezionale per l’attività dei gruppi sopra ricordato, dovrà essere completata e presentata al Consiglio Direttivo della Sezione entro il 31 di ottobre di ogni anno solare. L’assemblea elegge il presidente e i consiglieri del direttivo, che poi nomina al suo interno un vice presidente, un segretario ed un tesoriere.

Art. 6 – Mezzi finanziari

I mezzi finanziari del Gruppo sono costituiti dalle entrate dovute ai contributi della Sezione. Le spese sostenute dovranno essere inerenti all’attività del Gruppo, secondo le finalità indicate nell’art. 2 del presente regolamento.

Art. 7 – Cessazione dell’appartenenza al Gruppo

L’appartenenza al gruppo può venire a cessare mortis causa, per dimissioni scritte, o per radiazione.

La radiazione può avvenire per comportamento contrario alle regole della civile convivenza o per grave turbativa delle attività del Gruppo e viene deliberata dal direttivo del Gruppo.

Art. 8 – Modifiche al regolamento

Le eventuali modifiche al presente regolamento devono essere approvate dall’assemblea con la maggioranza di almeno 2/3 dei votanti e ratificate dal Consiglio Direttivo della Sezione. Per quanto non indicato nel presente regolamento, vale quanto previsto nello statuto sezionale e nello statuto generale del Cai.