CAI stemma

La Societa’ Alpina voluta e realizzata dal Prof. Emilio Bertini prese vita nel 1885, ma la sua concreta realizzazione si ebbe soltanto il 20 Aprile 1895 quando alcuni studenti del Convitto Cicognini istituirono la nuova Societa’.

Furono 26 i soci fondatori che contribuirono a diffondere l’amore per la montagna nel territorio Pratese.

Tra i vari Presidenti avvicendatisi si ricordano il Dott. Ubaldo Angeli (1899) al quale va il merito di aver dato luogo durante la sua Presidenza alla pubblicazione dell’attuale bollettino della Sezione.

Martino Bruschi (1919), rappresentò l’uomo del rinnovamento della Sezione, fino ad allora ancorata alla vecchia mentalità dell’ 800.

Brunellesco Bacci (1930), durante la sua direzione prende corpo l’idea della costruzione del Rifugio al Pian della Rasa.

Cav. Alino Mosca (1935), nel periodo del suo mandato ebbe luogo l’inaugurazione del Rifugio al Pian della Rasa il 5 Luglio 1936.

Pietro Bigagli (1947), rappresentò un’importante figura dell’Alpinismo Pratese.

Avv. Augusto Campolmi (1951), si adoperò per la ristrutturazione di Casa Rosa da utilizzare poi come rifugio sui Monti di Banditelle.

Ing. Mario Primi (1957), grazie a lui si moltiplicarono le iniziative Alpinistiche dando luogo anche al Concorso Cinematografico Nazionale per Film di Montagna e Turismo.

Dott. Giorgio Cozzi (1968), durante la sua carica la Sezione si occupò oltre dell’attività Alpinistica anche del patrimonio boschivo dando un notevole apporto al progetto del Parco Regionale delle Alte Valli.

Albino Malerba (1970), nel suo periodo di Presidenza venne inaugurato il Rifugio dell’Acquerino situato nel cuore dell’omonima Foresta Demaniale.

Mario Beconi (1974), il più giovane Presidente che la Sezione abbia mai avuto, incentivò i corsi di Speleologia e di Alpinismo, oltre a far sì che la Sezione raggiungesse nel suo primo biennio di Presidenza il ben consistente numero di 2139 soci.

Avv. Fernando Giannini (1975), da ricordare durante la sua lunga Presidenza la spedizione Alpinistica del 1981 nello Zanskar (Kashmir), il programma di ristrutturazione del Rifugio L. Pacini e la sua collaborazione per la nascita della Grande Escursione Appenninica e del Sentiero Italia, ricoprendo anche cariche importanti come Vice Presidente Generale.

Antonio Fabbrini (1999), si è adoperato per il completamento della ristrutturazione del Rifugio Pacini al Pian della Rasa e la revisione del Regolamento sezionale.

Angelo D’Onisi (2008), durante il suo mandato si è occupato dell’iter per l’acquisizione della personalità giuridica della Sezione Emilio Bertini.

Fiorenzo Gei (2012-2017), docente di chimica e laboratorio all’Istituto Tecnico Tullio Buzzi di Prato, appassionato di speleologia e di storia, prematuramente scomparso. Negli anni è stato inoltre presidente del Comitato Scientifico del Gruppo Regionale Toscano del CAI; Operatore naturalistico e culturale nazionale; direttore del laboratorio ipogeo di Forra Lucia; già presidente del Gruppo Speleologico Pratese; Ispettore speleologico onorario; già direttore del Centro di Scienze Naturali di Galceti; appassionato di musica lirica e presidente onorario di Pratolirica.

Enrico Lorenzoni (2017), neoeletto presidente.

A lui auguriamo, con l’augurio di tutti i soci, un buon lavoro.

ricordo Fiorenzo Gei